Istituto di Istruzione Superiore G.Marconi

Istituto di Istruzione Superiore G.Marconi

L'Istituto si trova a Civitavecchia  (Roma)  in Via Ciro Corradetti n.2. Tel. 06-121124375  0766-20325 Fax 0766-22708
Tecnici e Licei

Tecnici e Licei

Liceo scientifico indirizzo sportivo - Liceo Scientifico opz. sc. applicate - Tecnico Tecnologico: Elettrotecnica Elettronica Informatica Meccanica
1 2 3 4

TRA LA GIORNATA DELLA MEMORIA E IL GIORNO DEL RICORDO

 

I GIOVANI DEL MARCONI RILEGGONO LA STORIA DEL NOVECENTO

Il giorno 27 gennaio 2017, “Giornata della memoria”, presso l’aula Pucci, si è svolta una manifestazione organizzata dal Comune di Civitavecchia con gli studenti di tutte le scuole cittadine, dagli Istituti Comprensivi alle Superiori. L’incontro è stato presieduto dal Sindaco, Ing. Antonio Cozzolino, e da due ospiti d’onore, il Dott. Moscati, oggi Assessore per le Relazioni internazionali della Comunità ebraica di Roma e il Rabbino Davide Sessa.  In questa occasione, la classe III B del liceo scienze applicate del Marconi ha presentato sulla Shoah due lavori, che sono stati introdotti ed illustrati dall’alunna Denisa Leahu:

“Buongiorno. La classe III B del liceo scienze applicate del Marconi desidera proporvi due momenti di riflessione sulla Shoah. Il primo riguarda un video, sul tema del Negazionismo, dal titolo “Il rumore sordo della memoria”, 

Immagine 

 il secondo momento riguarda la nostra esperienza di lettura condivisa de “La Tregua” di Primo Levi e ci accompagnerà l’esecuzione di un brano musicale, da parte di un nostro compagno, Giorgio Pierini. Il video inizia con una scena tratta dal film “Senza destino” del 2005, che si ispira al libro “Essere senza destino” del premio Nobel Kertesz. Abbiamo poi immaginato un nostro compagno di classe che si rifiuta di studiare la Shoah e le motivazioni che lui riporta sono tratte fedelmente dai testi negazionisti, che ricordiamo in ordine cronologico.

DSC 0043  DSC 0059

Come ad esempio il caso Faurisson, 1979, un negazionista che invia delle lettere al famoso giornale “Le Monde” presentandosi come una vittima, dato che non gli era permesso di esprimere liberamente il suo pensiero sulla Shoah, vale a dire negarla. Segue il negazionismo psuedo-scientifico (Leuchter), che vuole dimostrare che Auschwitz non era un campo di sterminio e che nelle camere a gas venivano gassate le pulci, che avevano diffuso la epidemia di tifo: è a causa di questa che morirono non sei milioni ma 300.000 ebrei. Alle tesi sostenute dal nostro compagno contrapponiamo i documenti ritenuti dagli storici i più inoppugnabili come l’Autobiografia di Hoess (1946), responsabile di Auschwitz, le testimonianze, scritte durante la II guerra mondiale, da un medico e da un ufficiale delle SS (Kremer e Kerstein). All’accusa negazionista sulle testimonianze dei sopravvissuti - e cioè che esse sono state rese solo a partire dagli anni ‘70 e che quindi dietro tutto ciò vi sarebbe una vera e propria cospirazione sionista - abbiamo risposto con un testo della Springer, tratto dal libro “Il Silenzio dei vivi”.

Nel video abbiamo inserito anche due scene tratte dal film del 2016 “La verità negata”, che ricorda la lotta della studiosa Debora Lipstadt contro il negazionista Irving, che vinceva i processi in nome della libertà di pensiero e di parola.

DSC 0054  DSC 0060

Con questo video vogliamo denunciare il pericolo del Negazionismo soprattutto oggi con internet, con i Social Network, che noi giovani usiamo spesso passivamente, credendo a tutto quello che troviamo e leggiamo. Proprio noi rischiamo di cadere nell’inganno mostruoso che sia possibile e giusto, in nome sì della libertà di pensiero, ma di una libertà di pensiero OFF LIMITS (come ripeteva spesso la Lipstadt), negare le pagine più dolorose della storia dell’umanità, quali quelle scritte da più di sei milioni di Ebrei, che oggi 27 gennaio 2017 con vergognosa fronte-come direbbe Dante-vogliamo ricordare.”

2. “Segue ora l’esecuzione da parte del nostro compagno Giorgio Pierini, col sax, del brano YOUKALI di Kurt Weill, di origine ebraica, nato in Germania. Nel 1935, in seguito alle leggi di Norimberga, fugge negli Stati Uniti, dove diventa una famoso musicista. Youkali è un’isola piccola, dove l’autore giunge errando tra le onde. E’ il paese dei desideri, della felicità, degli amori condivisi, della speranza umana. Ma è solo un sogno, una follia. Youkali non esiste.

DSC 0041  DSC 0052  DSC 0055

Contemporaneamente facciamo scorrere le immagini della nostra esperienza di lettura condivisa-secondo Twletteratura- de “La Tregua” di P. Levi: nel mese di ottobre, ogni giorno, leggevamo o in classe o a casa, un capitolo e per ciascuno riportavamo un tweet, raccogliendo le nostre emozioni, riflessioni, sensazioni, che desideriamo condividere con voi. Da questa esperienza di lettura condivisa, che ha davvero entusiasmato tutti , abbiamo sentito il bisogno di approfondire il tema della Shoah e da qui è nato il video.”

 

Vedi presentazione video su youtube    Vedi presentazione in pdf

 

Al termine della presentazione dei lavori, il Dott. Moscati è intervenuto ringraziando i ragazzi per lo studio effettuato ed esposto con precisione sul piano storico, ma anche con tanta passione.

“Io personalmente sono riuscito ad andare ad Auschwitz solo dopo 66 anni...tanto il dolore che mi opprimeva- sottolinea il Dott. Moscati- Quindi dico che è vero, terribilmente vero, quello che avete trasmesso con questo video e che noi Ebrei non riusciamo a dire ancora. Avete dato voce a noi, alla Shoah...Mi piacerebbe che questo video venisse fatto vedere anche nelle scuole di Roma e d’Italia che andrò a visitare, perché è verissimo che il Negazionismo sta diffondendosi soprattutto tra le nuove generazioni e nessuno ne parla. Grazie, grazie. Sono davvero commosso”. Il Dottor Moscati ha poi aggiunto che il genocidio degli Ebrei deve aiutarci a ricordare tutti i genocidi verificatisi nel Novecento e ancora oggi, come ad esempio in Siria o in altre zone del mondo.

E’ seguita quindi la presentazione di un altro video, intitolato il “Sogno di Norimberga”, prodotto l’anno scorso, dalla classe IV B liceo scienze applicate del Marconi: un lavoro che ha permesso agli alunni di celebrare “La giornata della memoria” al Quirinale, premiati dal Presidente della Repubblica. I temi toccati: i genocidi del Novecento quelli in Ruanda e nella ex-Jugoslavia, la storia del termine “genocidio”, lo sterminio degli Armeni, i massacri avvenuti durante la guerra fredda come in Cambogia, Argentina, Cile, Cina e il cammino lungo e tortuoso dal “Processo di Norimberga” alla nascita di una Corte penale internazionale che prevenga e condanni ogni forma di crimine verso l’umanità. Incredibile la sintonia tra gli argomenti presentati dagli studenti del Marconi e le riflessioni del Dott. Moscati e del Rabbino Sessa, sintonia e “concordia” (in senso latino) che ha stupito tutti.

DSC 0045  DSC 0058

Nell’Aula Pucci, gremita di studenti, molti dei quali si sono visti costretti a partecipare alla manifestazione rimanendo in piedi per più di un’ora, si è creata una atmosfera magica, fatta di silenzio, di rispetto, di sguardi attenti, di penne che scrivevano sui quaderni per prendere gli appunti. E nel vederli così, tutti questi ragazzi, dai bambini ai liceali, sembrava che questo miracolo umano, questo spettacolo volesse dire che sì, è vero che ci stanno lasciando gli ultimi testimoni della Shoah, che ci si allontana sempre più da quegli anni, ma anche che affidiamo volentieri e con speranza a questi giovani meravigliosi il compito di “appuntare” i fogli scritti dalla storia e custodirli nella Memoria dell’Umanità.

Prof.ssa C.De Iorio  

Video “Il rumore sordo della memoria” su Youtube

Video “Il sogno di Norimberga” su Youtube

 

 

Read 2199 times

Progetti

mediazione4
Progetto attivo dal 2016/17. A partire dal 13 ...
mister bean3
Vedi le numerose iniziative di potenziamento ...
sportello dascolto 2
Progetto: ”Sportello di ascolto”Progetto ...
reti
  Attraverso la costituzione di reti e ...
salute
Progetto annuale di promozione alla salute ...
storia2
Progetto annuale di approfondimento di tematiche ...
equo sostenibile
Progetto annuale di educazione alla cittadinanza ...
VOLONTARIATO2
Il Progetto è attivo da due anni tuttavia ...
lattine 2
Progetto annuale di educazione ambientaleAmbito ...
Progetto Grand Tour Icona
Progetto attivo dal 2014/15Progetto volto alla ...
twitterletteratura
Progetto annuale di valorizzazione e ...
avis
Progetto in collaborazione con l’AVIS ...
tamburiiiiiiii 145x145
Ogni anno, all'inizio della primavera, il ...

Questo sito utilizza i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, compresi cookie di terze parti, per alcuni servizi, ma nessun dato personale che ti riguarda viene in proposito acquisito dal sito né vengono utilizzati c.d. cookie "di profilazione" di alcun tipo. Se procedi con la navigazione nel sito, mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso, senza disabilitarli ci autorizzi l’invio e l’utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.

Per leggere la nostra politica in materia di cookie, ed eventualmente, per negare il consenso all’installazione di qualunque tipo di cookie, clicca qui a fianco Per saperne di piu'

Approvo

Sicurezza

Contatti

Via Ciro Corradetti 2  00053 Civitavecchia (RM)  Distretto n. 29   C.F. 91069300589  

Tel. 06-121124375      Fax 0766/22708  

IBAN   IT14H0760103200001021821358

Posta certificata         rmis112007@pec.istruzione.it

Segreteria Scuola       rmis112007@istruzione.it (per tutti gli utenti)

Dirigente Scolastico   nicola.guzzone@istruzione.it (solo per il personale scolastico interno)

Redazione  sito            redazionesito@marconicivitavecchia.it (solo per articoli sul sito)

Top