Istituto di Istruzione Superiore G.Marconi

Istituto di Istruzione Superiore G.Marconi

L'Istituto si trova a Civitavecchia  (Roma)  in Via Ciro Corradetti n.2. Tel. 06-121124375  0766-20325 Fax 0766-22708
Tecnici e Licei

Tecnici e Licei

Liceo scientifico indirizzo sportivo - Liceo Scientifico opz. sc. applicate - Tecnico Tecnologico: Elettrotecnica Elettronica Informatica Meccanica
1 2

Due fratelli...dialogando

Due fratelli... dialogando - Le religioni si incontrano

Due fratelli... dialogando - Le religioni si incontrano con Fra Tommaso Proietti, guida di Terra Santa, e il prof. Mustafa Cenap Aydin, musulmano, sociologo delle religioni e presidente del centro per il dialogo interculturale e interreligioso dell'istituto Tevere di Roma

i due relatori

Anche il Marconi ha partecipato all’evento, organizzato dall’Associazione “Semi di pace” di Tarquinia, “Due fratelli…dialogando”, il giorno 14 dicembre. Un incontro incentrato sulla possibilità di dialogare tra religioni diverse e tra culture diverse, in questo caso la religione musulmana e quella cristiana.

I due interlocutori da tempo lavorano insieme per diffondere nel mondo la certezza che, quali figli della nostra madre Terra e di un unico Dio, siamo a tutti gli effetti tutti fratelli. Toccante il primo video, in cui un cristiano e un musulmano leggono insieme il testo parafrasato del Cantico delle Creature di Francesco d’Assisi e da qui molteplici i richiami alle due ultime encicliche di papa Francesco, la Laudato Sii e Fratelli tutti da parte di fra Tommaso. Il prof. Mustafa Cenap divide il suo intervento in due momenti: il primo dedicato ad una essenziale presentazione dei punti principali della religione Islamica e poi cenni a come la Natura, il creato venga visto dall’Islam.

Ma prima di intervenire, il prof. Mustafa proietta un video, in cui viene presentata l’attività del gruppo da lui fondato e formato da giovani musulmani, cristiani ed ebrei, i quali, attraverso la musica cercano di lottare contro gli estremismi delle loro religioni. Un gruppo la cui sede si trova lungo il fiume Tevere, poiché è in questa parte della Città che si trovano la Moschea, la Sinagoga e San Pietro, quindi anche letteralmente un punto di incontro tra le tre religioni.

Fra Tommaso specifica che con il prof. Mustafà hanno creato un progetto, nel quale il frate francescano spiega la religione e la cultura musulmana e il prof. la religione e la cultura cristiana, un po’come san Tommaso nel canto XI e san Bonaventura nel canto XII del Paradiso. E di paradiso si tratta quanto si respira e si avverte e arriva a noi, classe IVB del Marconi di Civitavecchia, sebbene spettatori lontani, legati all’incontro tramite un filo di estrema fragilità di una diretta streaming che tarda ad iniziare, che si perde e poi, quando ritorna, lo fa con forza, coinvolgendo tutti. Di particolare interesse sono state le domande poste da alunne del Santa Rosa di Viterbo e del Cardarelli di Tarquinia: si va da come un musulmano viva il Natale alla crisi religiosa del nostro tempo e in che modo i giovani musulmani si rapportino alla loro fede, dalla figura della donna nel mondo islamico e alle varie interpretazioni del Corano che determinano differenti modi di vivere la religione musulmana.     

Il prof.Mustafà, da docente e studioso di sociologia delle religioni, offre risposte di ampio respiro culturale, storico, antropologico aprendo a tutti noi un mondo che non conoscevamo e che spesso ci permettiamo di giudicare vittime di pregiudizi e di ignoranza. Che è poi quanto avviene oggi anche nei confronti della religione cristiana, alla quale ci si chiude a priori, senza farne esperienza. La lotta dunque che siamo chiamati tutti a fare è innanzitutto contro i pregiudizi che hanno il potere di distruggere l’umanità, come è stato possibile constatare durante la II guerra mondiale, con la Shoah e come avviene in ogni pagina di genocidio compiuto da uomini contro altri uomini.

A tal riguardo, impressionato si definisce il Prof. Mustafà dalla Cittadella di Tarquinia, un tempo una discarica e ora un luogo destinato alla costruzione della pace, del rispetto dei diritti umani e civili, dell’amore per l’umanità sofferente e abbandonata dalla cultura dell’indifferenza che tanto contrassegna la nostra società occidentale. Simbolo di ciò, nella sede dell’Associazione, una barca e un vagone, la barca dei migranti di sempre e tanto più di oggi e il vagone sul quale viaggiavano stipati come animali gli ebrei verso i campi di sterminio.

Un incontro che ha faticato ad iniziare ma che poi ha conosciuto un crescendo straordinario, nella disinvoltura con cui un frate francescano e un professore musulmano si donavano agli studenti e, mentre i due-fra Tommaso e il prof.Mustafà- parlavano, si guardavano negli occhi intuendo in un istante l’uno il pensiero dell’altro se non anticipandolo, davvero,   mi tornavano in mente i versi danteschi:
De l’un dirò, però che d’amendue
si dice l’un pregiando, qual ch’om prende,
perch’ ad un fine fur l’opere sue.

La IVBsa collegata

Read 833 times

Progetti

mediazione4
Progetto attivo dal 2016/17. A partire dal 13 ...
mister bean3
Vedi le numerose iniziative di potenziamento ...
sportello dascolto 2
Progetto: ”Sportello di ascolto”Progetto ...
reti
  Attraverso la costituzione di reti e ...
salute
Progetto annuale di promozione alla salute ...
storia2
Progetto annuale di approfondimento di tematiche ...
equo sostenibile
Progetto annuale di educazione alla cittadinanza ...
VOLONTARIATO2
Il Progetto è attivo da due anni tuttavia ...
lattine 2
Progetto annuale di educazione ambientaleAmbito ...
Progetto Grand Tour Icona
Progetto attivo dal 2014/15Progetto volto alla ...
twitterletteratura
Progetto annuale di valorizzazione e ...
avis
Progetto in collaborazione con l’AVIS ...
tamburiiiiiiii 145x145
Ogni anno, all'inizio della primavera, il ...

Questo sito utilizza i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, compresi cookie di terze parti, per alcuni servizi, ma nessun dato personale che ti riguarda viene in proposito acquisito dal sito né vengono utilizzati c.d. cookie "di profilazione" di alcun tipo. Se procedi con la navigazione nel sito, mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso, senza disabilitarli ci autorizzi l’invio e l’utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.

Per leggere la nostra politica in materia di cookie, ed eventualmente, per negare il consenso all’installazione di qualunque tipo di cookie, clicca qui a fianco Per saperne di piu'

Approvo

Sicurezza

Accessibilità

accessibilità

Contatti

Via Ciro Corradetti 2  00053 Civitavecchia (RM)  Distretto n. 29   C.F. 91069300589  

Tel. 06-121124375      Fax 0766/22708  

IBAN   IT14H0760103200001021821358

Posta certificata         rmis112007@pec.istruzione.it

Segreteria Scuola       rmis112007@istruzione.it (per tutti gli utenti)

Dirigente Scolastico   nicola.guzzone@istruzione.it (solo per il personale scolastico interno)

Redazione  sito            redazionesito@marconicivitavecchia.it (solo per articoli sul sito)

Top