In re publica esse..re

Anno scolastico

Progetto di educazione alla cittadinanza attiva e democratica

Presentazione

Data

dal 9 Settembre 2022 al 31 Agosto 2024

Descrizione del progetto

Il progetto prevede una scansione in tre fasi con un’integrazione che vuole promuovere la  simulazione delle attività di un’assemblea rappresentativa, quale quella del Parlamento italiano e quella del Parlamento europeo, integrandosi con altri progetti  quali IMUN e SNAP  presentati dalla United Network ed entrambi basati su giochi di ruolo e simulazioni del Parlamento europeo.

Fase 1:  “Sensibilizz@zione”. Apprezzare il valore delle regole

 

ATTIVITA’:Partendo dalla realtà degli alunni ( assemblea di classe e d’istituto)si propone uno studio delle regole della convivenza civile partendo dall’analisi e dalla interpretazione delle “Carte” della scuola, per poi passare allo studio del diritto e delle principali istituzioni governative sia a livello locale e  nazionale che europeo, con uno sguardo particolare alla conoscenza della nostra Costituzione.

Lettura, studio, conoscenza del diritto, del concetto di cittadinanza nella storia, dei documenti base dell’istituzione scolastica ( regolamento d’istituto, patto di corresponsabilità, regolamento degli studenti e studentesse).

 

Fase 2:  “Partecip@zione”. Saper comunicare e saper scegliere

ATTIVITA’:

In questa fase si intende guidare i ragazzi in giochi di ruolo e di simulazione su realtà istituzionali locali e nazionali. Si procederà tramite incontri con figure delle istituzioni locali (sindaco, assessori, vicesindaco) per capire e carpire i meccanismi , i compiti e la funzione dei vari componenti del CC. In questo modo i ragazzi possono rendersi conto del funzionamento della macchina amministrativa e politica di un Comune e a loro volta formare gruppi di lavoro per organizzare le elezioni dei rappresentanti del Consiglio Comunale dei Ragazzi prevedendo, in ogni classe seconda del Liceo e dell’Iti, l’individuazione di due rappresentanti che andranno a costituire il CCR ( Consiglio Comunale dei Ragazzi). Infine verrà allestito  il seggio elettorale per procedere allo spoglio delle schede e all’elezione di Sindaco e Vicesindaco tra tutti i rappresentanti individuati.

 

Fase 3: “Insedi@mento”. Rappresentare e farsi rappresentare

ATTIVITA’:

Costituito il CCR con tutti gli organi rappresentativi il primo insediamento avverrà a mo’ di simulazione nell’Aula Magna dell’Istituto alla presenza di una figura rappresentativa delle istituzioni locali e poi, se possibile, alla presenza del sindaco del comune di Civitavecchia nell’aula consiliare R. Pucci. 

La terza fase verrà implementata da altre attività:

  • l’ istituzione e la realizzazione di commissioni che lavoreranno su temi e aspetti principalmente della vita democratica e civile all’interno della realtà scolastica, ma anche cittadina, elaborando proposte che verranno discusse dal CCR con simulazioni di seduta consiliare;

  • la partecipazione a progetti di Cittadinanza e Costituzione organizzata dal MIUR o da altri Enti e associazioni;

  • incontri con esperti per la conoscenza e il consolidamento di tematiche legate al sociale, all’ambiente, alla cittadinanza attiva e democratica in generale;

Si intende poi proseguire lo studio di cittadinanza attiva puntando l’attenzione alle assemblee parlamentari sia nazionali che sovranazionali. E’ a questo punto che il progetto si interseca con gli altri due progetti dell’Istituto già menzionati sopra, SNAP e Imun promossi dalla United  Network .

 

Il passo successivo prevede uscite e visite a luoghi istituzionali nazionali e sovranazionali (come il Parlamento italiano e, se possibile, il Parlamento europeo).

 

Obiettivi

Progetto inserito nel Piano di Miglioramento del triennio 2016/2019 per l’educazione ad una partecipazione attiva e democratica nelle assemblee

Partecipanti

Tutte le classi dell’Istituto. Nel primo biennio il progetto si esplica attraverso fasi teoriche e di preparazione. Nel secondo biennio e nel monoennio il progetto vede coinvolti i ragazzi in modalità di ricerca-azione.

In collaborazione con

personale interno
Docenti di Lettere , Lingue straniere, Religione, Disegno e St. dell’Arte, Diritto, Informatica

personale esterno
Esperti dei luoghi istituzionali e figure rappresentative delle istituzioni locali, nazionali e/o sovranazionali

Schede progetto correlate